Piloti del volo AAL2292 avvistano un Ufo sul New Mexico. Cosa hanno visto?


0
Misteri

Misteri – Negli ultimi giorni è rimbalzata sulle agenzie giornalistiche la notizia dell’avvistamento di un Ufo da parte dei piloti di un volo di linea dell’American Airlines nei cieli sopra il New Mexico domenica 21 febbraio poco dopo l’1:00 PM CST, ovvero circa le 18:00 ora italiana.

A 36mila piedi di altezza, con una velocità di 400 nodi, sopra la cittadina Des Moines, mentre i piloti dell’Airbus A320 (volo AAL2292) stavano volando da Cincinnati (Ohio) verso Phoenix nell’Arizona, nei cieli del New Mexico sono stati sorvolati da un “lungo oggetto cilindrico” molto veloce. A detta dei piloti, somigliava ad un missile da crociera. L’emittente statunitense CBS News ha mandato in onda una registrazione dei dialoghi tra i piloti e i controllori del traffico aereo, al quale si erano rivolti per essere messi a conoscenza di eventuali esercitazioni militari.

La registrazione è l’unica fonte del caso, ed è stata effettuata da Steve Douglass che con i suoi radio scanner intercetta i dialoghi tra aerei e le torri di controllo per il suo blog “Deep Black Horizon”, più conosciuto come “The war zone”. Alle frequenze radio di 127.850 MHz e 134.750 MHz, la conversazione registrata è stata la seguente: “Avete obiettivi quassù? Abbiamo appena visto qualcosa che ci è passato sopra. Odio dirlo, ma sembrava un lungo oggetto cilindrico che sembrava quasi una specie di missile Cruise, che si muoveva molto velocemente proprio sopra di noi”.

Nei giorni successivi, sia l’FBI che il Pentagono hanno dichiarato che non era in atto alcun test missilistico in quell’area ed in quel giorno. La compagnia aerea ha in seguito cercato una risposta all’accaduto, facendo ulteriori domande all’FBI, che ha ammesso di essere a conoscenza di quanto successo, ma che non poteva però fornire ulteriori particolari o spiegazioni. Inoltre La Federal Aviation Administration (FAA) ha rilasciato la dichiarazione che i controllori del traffico aereo non hanno visto sui loro radar alcun oggetto nell’area incriminata nel periodo di tempo dell’avvistamento, a parte il normale traffico aereo.
Alcune fonti hanno addirittura avvalorato l’ipotesi si fosse trattato di un mancato incidente aereo, ma senza portare prove reali.
La registrazione si può ascoltare da questo indirizzo su Youtube (clicca qui per ascoltare la registrazione)

Dando per scontato che i piloti abbiano veramente osservato l’oggetto in questione, cosa potrebbe essere stato? In prima approssimazione, se un oggetto è lungo e cilindrico, nel caso sia lento potrebbe essere un dirigibile, mentre se veloce ed in volo orizzontale potrebbe essere un missile da crociera. In questo caso, non sembrerebbe così peregrina l’ipotesi, in quanto il New Mexico, oltre a diverse basi aeree, ospita l’area missilistica di White Sands, senza contare il tristemente famoso sito di Los Alamos dove venne progettata la prima bomba atomica: insomma è una zona altamente militarizzata e ricca di voci e leggende diffuse appositamente per coprire i siti di test (vedi tra tutte quelle che circondano l’ufo-crash di Roswell nel 1947).

Se poi i piloti credono di vedere un missile cruise, perché non dare affidamento a questa ipotesi? Per quale motivo sarebbe più facile negarlo e spostare l’attenzione su un Ufo? Una copertura per un incidente sfiorato? In effetti, al momento l’oggetto volante, in quanto non identificato, è realmente un Ufo, ma non con l’accezione con la quale si vuole intendere sui giornali, dove quasi sempre per Ufo si intende impropriamente un velivolo extraterrestre.

Se si stavano svolgendo esercitazioni militari o addirittura il volo di un missile Cruise, probabilmente non armato, scatterebbero serie ripercussioni sulla sicurezza del volo civile. Manca però ogni conferma da parte degli ambienti militari, e la spiegazione che è stata data quasi ufficialmente, ovvero quella di un sorvolo di un altro aereo civile, un Learjet, che avrebbe incrociato la rotta dell’A320, è ancora presa in considerazione, anche se ci sono discrepanze con l’orario effettivo dell’avvicinamento tra i velivoli.

Noi del Cisu prendiamo in seria considerazione le testimonianze di piloti durante il volo. Non a caso portiamo avanti da molti anni un progetto di raccolta e studio denominato AIRCAT, con responsabile l’esperto Marco Orlandi, nel quale cataloghiamo gli avvistamenti di piloti civili e militari accaduti in Italia. Inoltre, trattiamo con un occhio di riguardo quanto avvistato in cielo da un pilota, sia per quelli che sembrano essere casi inspiegabili, sia per quelli che hanno portato ad una spiegazione, come ad esempio la quasi collisione di un aereo di linea con un oggetto cilindrico scuro al confine con la Svizzera, il giorno di Ferragosto 1985, che portò a far ritirare dal commercio in Italia i famigerati Ufo-Solar, cilindri di plastica leggerissima nera che, una volta riscaldati al Sole, si alzavano in quota causando a volte strani avvistamenti e possibili problemi alla navigazione aerea.

Se osservate una luce o un qualcosa in cielo che, in tutta coscienza, non riuscite a spiegarvi, inviate una mail a misteri@ilfaroonline.it e mettetevi in contatto con il Cisu, al sito www.cisu.org oppure all’indirizzo www.ufotuscia.it
Se sei un vero appassionato, visita il portale dedicato interamente ai Misteri
Il Faro online – Clicca qui per leggere tutte le notizie di Misteri 



Segue su Il Faro Online


Vi piace? Condividere con i tuoi amici!

0
Il Faro Online

0 Commenti

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scegli un formato
Storia
Racconta la tua esperienza
Video
Carica la ripresa video di quello che hai scoperto
Audio
Invia l'audio che sei riuscito a registrare
Foto
Inviaci la foto della tua esperienza